Pasta frolla comune con zucchero semolato e uova intere

 Logo degli impasti base. Planetaria stilizzatalogo indicante il grado difficoltà. Una frusta ricetta facile

foto ingredienti della pasta frolla classica. Uova, burro, zucchero, limone, farina e lievito
Foto Daniele Canonici

 
La pasta frolla è la base per la preparazione di una grande varietà di dolci.
Gli ingredienti per l’impasto base sono: farina, grassi (principalmente burro), zucchero, uova e aromi.
A scanso di equivoci per aromi si intendono ovviamente vaniglia naturale, limone, arancia, cannella ecc…: ossia solo aromi naturali.
Il nome “comune” della pasta frolla deriva dalla presenza nella ricetta dello zucchero semolato.
L’uso dello zucchero semolato e delle uova intere caratterizzano il prodotto finale: lo zucchero semolato rimanendo in sospensione nell’impasto favorisce lo sviluppo del glutine rendendolo più elastico, mentre le uova intere dopo la cottura determinano una frolla con un alveolo più grosso e di consistenza più asciutta e croccante rispetto all’uso del solo tuorlo a causa della maggior presenza di acqua negli albumi.

Ingredienti per circa 1 kg di pasta frolla:

  • gr 500 farina 0 debole
  • gr 250 burro a temperatura ambiente
  • gr 200 zucchero di canna
  • gr 79 uova intere (un uovo pesa mediamente 50 gr)
  • gr 5 lievito
  • 1 limone
  • un pizzico di sale

Procedimento:

Per l’impasto è possibile utilizzare le fruste elettriche o la planetaria con montata la foglia.
Impastare velocemente il burro con lo zucchero.
Sbattere le uova con il sale e la scorza grattugiata di un limone.
Versare a filo le uova sul burro e lavorare per amalgamare bene il tutto.
Versare la farina setacciata con il lievito e lavorare velocemente fino ad ottenere un composto omogeneo.
Far riposare la pasta frolla avvolta nella pellicola in frigo per almeno 4 ore.

Piccoli segreti:

  • il sale mescolato nelle uova consente di non avere a impasto finito dei granuli non disciolti
  • la cottura della frolla si svolge tra i 170°C e i 200°C
  • al momento dell’utilizzo, dopo aver riposato in frigo, la pasta frolla avrà la temperatura ideale ma non la consistenza adeguata per essere lavorata. E’ preferibile, quindi, impastarla a mano molto velocemente, o in planetaria per qualche secondo, prima di utilizzarla per fare crostate o biscotti
  • la pasta frolla può essere congelata (in questo modo si mantiene per circa 3 mesi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *