Crostata al Rabarbaro

Foto Crostata al Rabarbaro
Foto Daniele Canonici

Crostata al Rabarbaro: una crostata insolita e ricercata grazie all’aggiunta di una farcitura al rabarbaro che, unita alle spezie utilizzate per la base, quali la cannella e chiodi di garofano, sorprende per il gusto amabile e vellutato.
Buon appetito con la crostata al rabarbaro!

Ingredienti per 8 persone:

Pasta Frolla:
  • gr 350 di farina 0
  • gr 180 di burro morbido
  • nr 3 tuorli
  • gr 75 di zucchero semolato
  • gr 75 di zucchero integrale di canna
  • gr 5 di lievito
  • gr 2 di sale
  • scorza grattugiata di 1 arancia non trattata
  • 2 chiodi di garofano
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 5 grani di pepe nero
Composta al rabarbaro:
  • gr 500 di rabarbaro
  • succo di 1 arancia
  • 5 cucchiai di zucchero integrale di canna
Composizione della crostata al rabarbaro:
  • 2 fette biscottate

Attrezzatura:

  • mortaio
  • fruste elettriche
  • pellicola per alimenti
  • spatola
  • spianatoia
  • mattarello
  • stampo per crostate diam. 25 cm
  • pentolino per cuocere il ribarbaro

Tempo di preparazione:

  •  40 minuti + il tempo di riposo per la pasta frolla e il raffreddamento della composta al rabarbaro
  • 30 minuti di cottura

Procedimento:

Pasta Frolla:

Nel mortaio pestate i chiodi garofano, i grani di pepe nero e la cannella.
Lavorate con le fruste elettriche il burro a pomata insieme agli zuccheri, il sale, le spezie e la scorza grattugiata dell’arancia.
Unite i tuorli e continuate a lavorare con le fruste elettriche fino al completo assorbimento.
Aggiungete quindi la farina setacciata con il lievito e continuate ad impastare con le fruste fino ad ottenere un impasto omogeneo (facendo però attenzione a non scaldare troppo la pasta frolla).
Lasciate riposare la pasta frolla in frigorifero avvolta nella pellicola per alimenti.

Composta al rabarbaro:

Pulite il rabarbaro eliminando i filamenti e tagliatela a pezzi lunghi circa 2 cm.
Lasciateli in infusione per circa 1 ora con il succo d’arancia con 3 dei 5 cucchiai di zucchero previsti nella ricetta.
Trascorso il tempo di infusione cuocete per circa 5 minuti il rabarbaro con metà del succo di macerazione.
Aggiungete fuori dal fuoco gli altri due cucchiai di zucchero integrale di canna, mescolate e lasciate freddare la composta.

Composizione del dolce:

Preriscaldate il forno a 180 °C.
Imburrate e infarinate lo stampo per la crostata.
Stendete i 2/3 della frolla allo spessore di circa 4 mm e rivestite lo stampo rifinendo i bordi.
Sbriciolate le fette biscottate e cospargetele sul fondo della costate.
Versate la composta al rabarbaro nella tortiera e livellatela.
Con la pasta frolla rimasta formate delle strisce per decorare la crostata.
Infornate cuocete per circa 30 minuti.
A questo punto non vi resta che aspettare che la crostata la rabarbaro si raffreddi per poterla gustare accompagnata con una buona di tazza di tè verde.

Piccoli segreti:

  •  il rabarbaro è una pianta originaria della Cina e del Tibet il cui utilizzo del rabarbaro viene fatto risalire già al 2.700 a.C
  • usate delle fette biscottate senza olio di palma e di buona qualità (io utilizzo di solito le Gentilini)
  • se vi avanza della pasta frolla, potete congelarla e utilizzarla nell’arco di 3 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *