Cantucci cioccolato e semi di finocchio

 Logo che individua la categoria biscotti dolci e salati - un biscotto stilizzato tipo oro saiwasimbolo indicante il grado di difficoltà - una frusta silizzata = facile

foto cantucci al ciollocato e semi di finocchio
Foto Daniele Canonici

 
E ora una ricetta per una variante golosa dei classici cantucci. Se vi piace il cioccolato e siete incuriositi dall’abbinamento con i semi di finocchio, provate questa ricetta e fatemi sapere se vi è piaciuta.

Ingredienti per circa 50 cantucci:

  • gr 240 burro a temperatura ambientegr 240 zucchero integrale
  • gr 430 farina debole tipo 0
  • gr. 40 cacao in polvere amaro
  • gr 165 mandorle bianche
  • gr 90 uova intere (un uovo pesa mediamente 50 gr)
  • nr 1 albume
  • ½ stecca di vaniglia
  • gr 4 semi di finocchio
  • gr 2 baking (lievito)
  • gr 2 sale

Procedimento:

Tostare le mandorle in forno e lasciarle raffreddare.
Lavorare nella planetaria la foglia, o con le fruste elettriche se non avete la planetaria, il burro insieme allo zucchero integrale ed i semi della mezza bacca di vaniglia. Questo passo deve essere molto veloce in modo da non incorporare troppa aria.
Unire le uova alle quali avrete mescolato anche il sale, i semi di finocchio e infine le mandorle bianche tostate.
Setacciare la farina con il baking ed unitela all’impasto. Lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Accendere il forno a 180°C.
Formare dei filoncini di circa 5 cm di diametro, spennellarli con l’albume e spolverizzarli con un po’ di zucchero di canna o con una manciata di semi di finocchio.
Cuocere i filoncini in forno per circa 20 minuti.
Tirarli fuori dal forno e tagliarli in diagonale ancora caldi.
Una volta freddi tostare i cantuccini in forno a 120°C per 20 minuti circa o comunque fino a quando non sono completamente asciutti.

Piccoli segreti:

  • La lavorazione del burro con lo zucchero deve essere molto veloce per evitare di incorporare aria ed evitare quindi che in fase di cottura il rigonfiamento dell’impasto.
  • Una volta formati i filoncini è possibile congelarli (prima di spennellarli con l’albume). In questo modo si mantengono fino a 3 mesi. Per cucinarli basta tirarli fuori dal congelatore la sera prima e lasciarli in frigo per una notte.
  • Usando la fantasia è possibile sostituire le mandorle con i pinoli, o i semi di finocchio con i semi di anice o ancora inserire nell’impasto la scorza grattugiata di un’arancia non trattata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *